Digital marketing e marketing tradizionale

digital marketing e marketing tradizionale

Sommario

 

Integrazione o alternativa

Il marketing tradizionale

Il digital marketing

Strumenti diversi, utilizzi simili

Concludendo

alternativa

Integrazione o alternativa?

E’ una delle domande che viene posta con maggior insistenza e per la quale pensiamo non esista la risposta corretta in senso assoluto.

Molti esperti di comunicazione tendono a considerare fondamentale l’integrazione tra marketing tradizionale e digitale. Noi siamo convinti che sicuramente l’integrazione sia la soluzione corretta per le medie e grandi realtà imprenditoriali; integrare la comunicazione tradizionale con quella digitale garantisce di differenziare i messaggi promozionali utilizzando tutti i canali di comunicazione esistenti.
Se da un punto di vista meramente di marketing è la miglior scelta possibile, è altrettanto vero che implica investimenti economici molto importanti; è anche essenziale avere un’organizzazione aziendale capace di gestire il ritorno di una comunicazione lanciata attraverso qualsiasi canale.
E le piccole imprese? Le aziende che non possono allocare al marketing budget di spesa molto alti e che non hanno centinaia o migliaia di dipendenti, ma solo qualche decina, possono migrare verso il digital marketing.
Fino a qualche anno fa la grossa azienda investiva enormi capitali, il piccolo quello che poteva e questo faceva, ovviamente, la differenza come ritorno di immagine.
Oggi le piccole aziende hanno l’alternativa. Perchè investire un piccolo budget in una comunicazione tradizionale che garantisce un ritorno minimo, quasi ininfluente se si può, con lo stesso importo, farsi conoscere da migliaia di utenti connessi a un cellulare o un PC?
Ecco, quindi, che il digital marketing deve sicuramente integrarsi al marketing tradizionale, ma può tranquillamente essere un’alternativa per le piccole attività locali.
Capiamo bene le differenza tra digital marketing e marketing tradizionale; solo conoscendo le differenze ogni imprenditore può capire cosa è meglio per la sua azienda: integrazione o alternativa.stri.

marketing

Il marketing tradizionale

Il marketing tradizionale è l’insieme delle attività promozionali, che vengono condotte utilizzando i canali analogici.

Cartelloni pubblicitari, pubblicità radio-TV, annunci su giornali e riviste, volantini e brochure.
L’obiettivo è creare una comunicazione generalizzata, che raggiunga quanti più utenti possibile, in maniera da garantire un buon ritorno; la famosa legge dei grandi numeri per cui contattando tante persone, qualcuno per forza reagisce.
L’utente è passivo al messaggio promozionale che lo raggiunge in maniera tradizionale. Questo perché la comunicazione avviene mentre l’utente è impegnato in altro: camminare per strada, guardare la TV, ascoltare la radio, leggere un giornale.
Anche le tempistiche di reazione sono lunghe; l’utente che vede un cartellone pubblicitario o ascolta una promozione in radio, non compie immediatamente un’azione. Il potenziale cliente si ricorda della pubblicità quando ha esigenza di quanto pubblicizzato.
Il marketing tradizionale ha come priorità di rispondere a un’esigenza del cliente. Un esempio? Se vedo la pubblicità di una bottiglia d’acqua, me ne ricordo quando sono al supermercato a fare la spesa; in quel momento, avendo un’esigenza, la risolvo grazie al messaggio promozionale visto qualche tempo prima.
Il marketing tradizionale, infine, è unidirezionale: l’azienda invia un messaggio e il cliente la riceve.

digital

Il digital marketing

Il marketing digitale è l’insieme delle attività promozionali, che vengono condotte utilizzando i canali digitali: social network e siti web in primis. 

L’obiettivo del digital marketing è di creare una comunicazione mirata che raggiunga il cliente giusto al momento giusto.
Il marketing digitale, a differenza del marketing tradizionale crea nel cliente l’esigenza e dopo averla creata la risolve. Tornando all’esempio della bottiglia d’acqua, questa viene vista dall’utente che in quel momento capisce di avere l’esigenza di doversi dissetare e quindi compra l’acqua.
Il digital marketing è bidirezionale: l’azienda invia il messaggio e il cliente la riceve ma immediatamente compie un’azione di risposta, che viene, a sua volta, ricevuta dall’impresa.
Le due tipologie di marketing utilizzano diversi strumenti? Anche in questo caso la risposta è duplice, “si” e “no”. “Si”, perché se utilizziamo canali diversi, chiaramente utilizziamo strumenti diversi; “no”, perchè pur essendo diversi nella forma, gli strumenti digitali hanno il medesimo scopo di quelli tradizionali.

simili

Strumenti diversi, utilizzi simili

La vetrina fisica di un negozio o la sede di un’azienda, nel mondo digitale sono il sito internet e i social network. 

Le brochure e i cataloghi, oggi, sono caricati online sul web anziché essere distribuiti cartacei.
Nel marketing tradizionale i messaggi ai clienti vengono inviati via posta, nel digital marketing via e-mail tramite specifiche campagne di e-mail marketing.
I messaggi promozionali diffusi via radio o televisione oggi vengono diffusi tramite i social network; i cartelloni pubblicitari vengono sostituiti dai banner pubblicitari su internet.
Lasciamo per ultimo il passaparola. Spesso quando approciamo un cliente la sua prima motivazione a essere restio al digital marketing è: “la mia azienda vive di passaparola”. Ottimo, il passaparola è da sempre il miglior strumento di marketing possibile. E lo sarà in futuro. Come si chiama il passaparola nel mondo digitale? Recensione. Un’azienda con recensioni positive viene considerata affidabile anche da chi non la conosce, esattamente come in passato faceva la parola di un amico.

the end

Concludendo

Abbiamo fatto una veloce panoramica sulle differenze tra marketing digitale e tradizionale. Abbiamo visto anche le differenze degli strumenti utilizzati.

Gli strumenti delle due tipologie di marketing possono sostituirsi l’uno all’altro, ma possono lavorare insieme; un sito internet coesiste con un negozio fisico, una brochure inviata via posta può rafforzare una e-mail.
Le due tipologie di marketing si muovono su binari paralleli, sta a ogni imprenditore capire se per la propria azienda è meglio che rimangano tali, oppure se è il caso di modificarne il percorso per farli incrociare.